Sulle Orme degli Etruschi, dalla terra al mare

Sulle Orme degli Etruschi, un breve viaggio nella Toscana del primo millennio avanti Cristo, l’antica Etruria. Entreremo in contatto con il popolo che con la sua civiltà ha profondamente influenzato lo sviluppo di tutto il Centro-Italia, ma che è rimasto fino ad oggi avvolto nel mistero, per la mancanza di fonti originali scritte. L’itinerario si snoda nella zona detta dei “Tufi Etruschi” per l’abbondanza di questa pietra calcarea. Partendo dalle aspre colline dell’interno si percorreranno antiche strade intagliate nel tufo, ai margini di antiche necropoli, fino a giungere dolcemente al mare.

Seguiremo le orme degli Etruschi attraverso quei luoghi che più di duemila anni fa videro sorgere e morire potenti città. Ma ancora oggi, nel silenzio dell’abbandono, questi luoghi conservano un’eco delle passioni degli uomini che vi abitarono.

Itinerario “Sulle Orme degli Etruschi” – Programma Consigliato

Collina in Maremma

Collina in Maremma

1° Giorno – Arrivo e sistemazione in una struttura situata in provincia di Grosseto, tra i comuni di Scansano e Pitigliano. Presentazione del programma e descrizione delle escursioni previste, cena e pernottamento.

Sulle Orme degli Etruschi: da Pitigliano a Sovana

2° Giorno – Colazione in albergo e partenza in pullman per il tour etrusco. Attraverso un paesaggio caratterizzato da rocce e speroni tufacei, si raggiunge Pitigliano, spettacolare cittadina che si innalza come una singola struttura architettonica da un blocco di tufo, al centro di un verde altopiano. Di antica origine etrusca, il borgo offre al visitatore un intreccio di stradine e vicoletti, dove ancora oggi risulta difficile individuare il confine tra spazi pubblici e privati. Un imponente Palazzo Orsini (XIV-XVI sec.) ed un antico acquedotto romano testimoniano l’importanza storica della cittadina.

Pausa per uno spuntino e trasferimento nella zona più ricca di necropoli etrusche, situata fra Sorano e Sovana. Qui si potranno ammirare le varie tipologie di tombe etrusche, come la Tomba del Tifone a forma di edicola, la Tomba Pola del tipo a tempio e la Tomba Ildebranda, vero e proprio monumento, originariamente adornato da una facciata a sei colonne. Dopo una breve visita al borgo medievale ci sposteremo in un ristorante della zona, per una cena a base di piatti tipici della tradizione culinaria maremmana. Rientro in albergo, pernottamento.

 Sulle Orme degli Etruschi: il Lago di Bolsena e Orvieto

bolsena

3° Giorno – Dopo colazione partenza per il Lago di Bolsena, uno dei laghi più profondi d’Europa, formatosi nel cratere di un antico vulcano. Le sue acque trasparenti, che a tratti lasciano intravedere il nero fondale, hanno affascinato innumerevoli archeologi subacquei, che qui hanno rinvenuto numerosi reperti, a testimonianza del cospicuo traffico lacustre esistente ai tempi degli Etruschi. Visita del centro storico dell’antica città di Bolsena e breve pausa pranzo, per poi proseguire per Capodimonte, paese disteso su una penisola e dominato dal Castello Farnese, eccezionale punto panoramico sull’intero lago.

Da qui, discesi al porticciolo, ci imbarcheremo su un battello per la circumnavigazione del lago. Terminata la gita sull’acqua ci sposteremo a Orvieto, caratteristica città d’impronta medioevale, per ammirare una delle massime espressioni dell’architettura gotica in Italia: il Duomo, adornato dalla stupenda facciata ricca di mosaici e sculture. Notevoli anche gli affreschi all’ interno, opera di un Luca Signorelli nel pieno delle sue capacità artistiche. Cena in un locale caratteristico della città. Ritorno in albergo, pernottamento.

duomo orvieto

Sulle Orme degli Etruschi: la Maremma e l’Argentario 4° Giorno

Prima colazione e partenza alla scoperta del parco archeologico di Roselle, una delle più importanti città dell’Etruria settentrionale e insigne esempio di architettura difensiva etrusca. Gli scavi hanno messo in luce il primitivo impianto urbano, circondato da mura ciclopiche. All’interno della cerchia muraria visiteremo il foro, ville, le terme, l’anfiteatro, percorrendo strade a grandi lastre ove sono perfettamente visibili le rotaie scavate dalle ruote dei carri.

Argentario Cala di Gesso

Argentario Cala di Gesso

L’itinerario punterà quindi verso il mare dell’Argentario, promontorio famoso per la sua selvaggia bellezza e per l’azzurro del suo mare. Lungo le sue frastagliatissime coste, rocce scoscese si alternano a spiagge bianche. Il giro panoramico si concluderà in una delle spiagge più spettacolari, per un meritato relax fino a sera. Quindi, in un romantico locale dove il tramonto segna i monti dell’isola d’Elba all’orizzonte, gusteremo le locali specialità di pesce. Dopo cena ritorno in albergo e pernottamento.

 5° Giorno – Colazione e mattinata a disposizione per oziare in albergo, partenze individuali.

Chimera Etrusca

photo by @archeotoscana

Oggi vi abbiamo parlato di un itinerario a spasso per la Toscana e in particolare nella terra di Maremma per conoscere l’antica civiltà etrusca. Ma gli etruschi hanno lasciato tracce nella nostra regione anche altrove. In particolare via ricordiamo che a Firenze è possibile visitare il Museo Nazionale Archeologico che custodisce preziosi reperti etruschi come ad esempio la famosa Chimera!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi