Sport estremi in Toscana: il rafting.

Continuiamo con il secondo capitolo di questa avventura tra gli sport estremi in Toscana e parliamo di un’altra disciplina: il rafting. Che cos’è il rafting? È la discesa in gommone di fiumi e torrenti, affrontando rapide e correnti, spesso tumultuose. Si tratta quindi di una esperienza avventurosa ed emozionante, che non mancherà di scatenare notevoli dosi di adrenalina nei partecipanti. Uno sport da praticare in un contesto assolutamente inusuale, dentro la natura, in un paesaggio diverso e scorci di grande suggestione, altrimenti impossibili da ammirare. Un’attività antica la discesa dei fiumi, che l’uomo ha sempre praticato fin da epoche remote, quando i corsi d’acqua rappresentavano importanti vie di comunicazione. Oggi il rafting è diventato uno sport molto diffuso, che può essere praticato da chiunque, senza limiti di età.

È sufficiente rivolgersi alle numerose organizzazioni del settore, presenti anche in Toscana, che vi forniranno le istruzioni e l’attrezzatura necessaria. Potete anche rivolgervi a Italy Travels, che è in grado di organizzare le vostre escursioni fluviali con l’aiuto di esperti, per garantirvi una giornata all’insegna del divertimento, in tutta sicurezza. La società o associazione sportiva a cui vi rivolgerete vi metterà a disposizione tutto il necessario, costituito da:

  • Gommone inaffondabile e autosvuotante, il raft, appunto;
  • Pagaie per governare l’imbarcazione;
  • Muta in neoprene;
  • Casco;
  • Giubbotto salvagente.

Per l’abbigliamento adatto vi suggeriamo:

  • Maglietta in fibra sintetica da indossare sotto la muta;
  • Costume da bagno;
  • Scarpe da ginnastica da bagnare;
  • Asciugamano/Accappatoio.

Adesso andiamo a vedere dove si può praticare il rafting, che abbiamo inserito a pieno titolo fra gli sport estremi in Toscana, per le emozioni uniche che ci saprà trasmettere. La nostra regione è attraversata da numerosi fiumi e torrenti e quindi molteplici sono gli itinerari che potremo affrontare, sempre in compagnia di istruttori specializzati. Vediamo i più conosciuti, ovvero anche i più divertenti.

Rafting nel torrente Lima, nei pressi di Bagni di Lucca della durata di 2 o 3 ore, a seconda della lunghezza del percorso prescelto. Le escursioni qui descritte si effettuano da Settembre a Giugno, periodo in cui il fiume ha una buona portata d’acqua:

  • Il tratto più gettonato, lunghezza 5 km., con imbarco a Cevoli e arrivo a Ponte Diana (Bagni di Lucca). Con il gommone si attraverserà la rapida della Passerella, il Buco di Leo, la rapida dell’ Idrometro con il suo tuffo di 5 metri e la rapida di Ponte Diana. Un percorso della durata di circa 2 ore, per una indimenticabile esperienza.
  • Il tratto più lungo, che aggiunge al percorso precedente la rapida del Buddah, la rapida della Cartiera ed infine lo scivolo del Casinò. L’intero percorso ha una durata di circa 3 ore, dense di adrenalina!
  • Rafting soft nel canyon chiamato “Le Strette di Cocciglia”, adatto anche a famiglie con bambini, nel tratto di fiume a Bagni di Lucca. Durata 2 ore circa.

Rafting sul fiume Serchio in provincia di Lucca, da effettuare anche in estate:

  • La discesa si effettua nel Parco Fluviale del Fiume Serchio, con imbarco dal laghetto di Piano di Gioviano e arrivo a Chifenti, dove si incontra il torrente Lima. L’itinerario, adatto a tutti, è classificato come “soft-rafting” e passa attraverso due rapide, la Perpetua e The Train, non particolarmente impegnative ma molto divertenti. La durata della discesa è di circa 1 ora e mezzo.

 

Rafting sul fiume Sieve, da effettuare tutto l’anno:

  • L’escursione prevede la discesa della Sieve, fiume che attraversa il Mugello e scorre completamente immerso nel verde, a mezzora di auto da Firenze. Durante il percorso, prevalentemente in acque tranquille, si incontrano alcune divertenti rapide, come la pescaia di Masseto, per movimentare la navigazione e garantire un pizzico di adrenalina.

 

Navigazione lungo il tratto cittadino di Firenze del fiume Arno, il cosiddetto “urban rafting“, da effettuare da Marzo a Novembre:

  • Dopo la partenza dal Lungarno Cellini e dopo aver affrontato la divertente discesa della pescaia di S. Niccolò, il nostro gommone navigherà nelle placide acque dell’Arno, passando sotto i ponti principali. Da questa inedita prospettiva si potranno ammirare le bellezze architettoniche della città, come il Museo Galileo, gli Uffizi, il Ponte Vecchio, il Ponte Santa Trinita, Palazzo Corsini e dopo il Ponte alla Carraia raggiungeremo l’approdo in Lungarno Soderini. Un tragitto affascinante della durata di circa 1 ora, che consigliamo di effettuare al tramonto, per cogliere appieno la magia del paesaggio.
Rafting nel fiume Arno a Firenze

Rafting nel fiume Arno a Firenze- photo by @raftingh2o.com

 

Con queste proposte abbiamo voluto darvi un “assaggio” delle molteplici possibilità offerte da questo sport, che abbiamo incluso fra gli sport estremi in Toscana. Questo anche se, come avete potuto leggere nelle descrizioni degli itinerari, l’aspetto prevalente di questa attività è dato dalla grande suggestione degli scenari che si attraversano. Una esperienza resa stimolante da un pizzico di avventura, da vivere in un ambiente dove la natura la fa da padrone, a volte da domare o altre volte semplicemente da toccare e contemplare.

Ovviamente siamo a disposizione per fornirvi tutte le informazioni sugli itinerari, indicandovi le migliori organizzazioni che abbiamo accuratamente selezionato per voi. Inoltre, se preferite, possiamo proporvi delle escursioni in compagnia di istruttori esperti, con tutte le necessarie attrezzature. Contattateci ai nostri recapiti indicati nella sezione Contatti e affronteremo insieme l’esperienza del rafting!

Finisce qui la 2^ puntata di questo viaggio “nelle terre selvagge”, ma non vi rilassate troppo, perché il bello deve ancora venire!

Continua…

 

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi