La vacanza diversa: relax e spiritualità nei monasteri toscani

Relax e spiritualità nei monasteri toscani: estate al mare, in montagna o… in convento? È la proposta di “ferie alternative” che sta registrando negli ultimi anni una notevole crescita, attirando cittadini stressati nella pace e nel silenzio di severe strutture monastiche. La nostra regione può vantare un’offerta di prim’ordine per questo tipo di vacanza, costituita da oltre 400 strutture, tutte situate in luoghi di grande suggestione paesaggistica e spirituale.
L’accoglienza è curata dai monaci, che vi accompagneranno nella vostra cella rigorosamente senza televisione e aria condizionata e vi informeranno circa gli orari delle preghiere, dei canti liturgici o delle sedute di meditazione. Una sistemazione spartana, dove le stelle non contano, ma che è in grado di offrire altri “servizi”, come quiete, tranquillità e rigenerazione spirituale.

Abbiamo selezionato alcuni di questi luoghi sparsi per tutta la Toscana, che adesso vi andiamo a proporre, cominciando come sempre dalla zona di Firenze.

Relax e spiritualità nei monasteri toscani - Monte_Senario

Santuario di Monte Senario (Photo by @poggiouccellini.com)

In una straordinaria posizione panoramica, che permette di spaziare da Firenze fino al Mugello, si trova il Santuario di Monte Senario, eretto nel 1234 da sette nobili fiorentini che qui si rifugiarono per dedicarsi alla preghiera. Il Convento è da sempre luogo di sosta e accoglienza dei viatores, cioè dei viandanti ed escursionisti che percorrono a piedi l’antica via che collega Firenze e Bologna. La comunità apre le porte all’ospite e gli offre la possibilità di condividere la vita dei monaci, accogliendolo con queste parole: «Amico, la nostra comunità ti porge il benvenuto nella speranza che i giorni che trascorrerai con noi siano per te fonte di riposo e di arricchimento spirituale. Noi frati ti offriamo il silenzio, la vita e la preghiera comunitaria, la devozione alla Vergine, la nostra amicizia, non na­scondendo le nostre limitatezze ».

 

Relax e spiritualità nei monasteri toscani - Santuario della Verna

Santuario della Verna (Photo by @iteredizioni.it)

Ci spostiamo in provincia di Arezzo, dove si trova il maggior numero di questo tipo di strutture e salendo le pendici del Monte Penna, raggiungeremo a 1128 metri di altezza il Santuario della Verna. Situato all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, il Santuario è famoso per essere il luogo in cui San Francesco d’Assisi avrebbe ricevuto le sacre Stimmate, dopo essersi ritirato qui in preghiera. In una cornice lussureggiante di abeti e faggi che ricoprono tutta la montagna, il Santuario offre accoglienza in diverse strutture, tutte improntate alla spiritualità del luogo e al richiamo del pellegrinaggio religioso. Nell’edificio principale si trova la Foresteria, che dispone di ben 72 camere per un totale di 105 posti letto, e a 3 km. dal Santuario, isolata in mezzo al bosco, è situata l’Oasi di San Francesco capace di 50 posti letto, oltre alla cappella ed alla sala conferenze. È presente anche il romitorio, ma è riservato esclusivamente ai religiosi, per non turbare la più intensa meditazione della fede.
Ultima annotazione, i prezzi: la pensione completa costa 63 Euro per persona, ma si riduce a 55 Euro per soggiorni di almeno 3 giorni. Il risultato è un successo sorprendente, che in estate fa registrare quasi sempre il tutto esaurito!

 

Monastero ed Eremo di Camaldoli

Monastero ed Eremo di Camaldoli (Photo by @pinterest.it)

Sempre in Casentino troviamo il Monastero ed Eremo di Camaldoli, un complesso monastico fondato intorno all’anno mille da San Romualdo, in cui i monaci seguono la regola di San Benedetto e vengono perciò chiamati Monaci Benedettini Camaldolesi. La struttura è costituita da due case, il sacro Eremo e il Monastero, immerse nella pace della foresta, che rappresentano due dimensioni fondamentali dell’esperienza monastica, la solitudine e la comunione. L’ospitalità può offrire fino a 200 posti letto, ripartiti fra Monastero ed Eremo, dove gli ospiti potranno partecipare alle molteplici proposte di esercizi spirituali e meditazioni per giovani, famiglie o gruppi di persone. A questi si aggiungono altre iniziative fra cui: corsi di lingue bibliche, yoga, dialogo fra diverse culture e tradizioni religiose, convegni con la partecipazione di relatori qualificati. Un programma intenso, per una vacanza che ha un costo per persona/giorno di 60 Euro per la pensione completa e 50 Euro in mezza pensione. Anche in questo caso le richieste sono massicce, da cui il sospetto che la ricerca di pace e tranquillità sia in notevole crescita, anche se, è bene ricordarlo, a Camaldoli i cellulari non funzionano!

 

Eremo le Celle - Cortona

Eremo le Celle – Cortona (Photo by @turiscortona.it)

Ancora in terra d’Arezzo, più precisamente nella bella Cortona di antiche origini etrusche, si trova l’Eremo Le Celle dei Frati Cappuccini, piccolo convento fondato da San Francesco di Assisi nell’anno 1211. Arroccato su un costone del Monte Sant’Egidio, lungo l’impetuoso torrente Vingone, è rimasto praticamente immutato nel tempo, con le antiche costruzioni e i ponti in pietra che le uniscono. Anche questa, come altre strutture volute dal Santo nella sua intensa opera di predicatore, è costituita da piccole celle, dove i monaci conducevano la loro vita di preghiera e meditazione. Oggi è possibile soggiornare in questi “loculi” di appena due metri per due, che possono ospitare una sola persona, per rivivere l’esperienza dei Frati Cappuccini e sperimentare il loro ritmo di vita e di preghiera.

 

Santuario della Madonna di Montenero

Santuario della Madonna di Montenero (Photo by @ livorno24.com)

Per continuare la nostra ricerca di relax e spiritualità nei monasteri toscani, ci spostiamo dalla montagna al mare, nei pressi Livorno. Posto su un colle che domina la città e il mare, sorge il Santuario della Madonna di Montenero, imponente complesso architettonico gestito dai Monaci Benedettini Vallombrosani, che qui risiedono dal 1792. Dopo una serie di restauri effettuati nell’ottocento, il Santuario è stato definitivamente abbellito e completato nel secolo scorso, quando Papa Pio XII dichiarò la Madonna di Montenero “Mater Etruriae”, cioè Patrona della Toscana. Visitare il Santuario è sicuramente un’esperienza indimenticabile, per la magnificenza degli edifici che lo compongono e per le numerose opere d’arte custodite all’interno. Durante la visita non si può tralasciare la Galleria degli ex voto, dove sono presenti ben 700 oggetti donati dai fedeli per le grazie ricevute dalla Madonna di Montenero. Dalla sua felice posizione, a 300 m. sul livello del mare, il panorama dal Santuario è impagabile: il porto di Livorno, l’Isola d’Elba e nelle giornate più limpide la Corsica si offrono alla vista, per immergersi ancora di più nella magia e spiritualità del luogo.

 

Convento Padri Passionisti - Monte Argentario

Convento Padri Passionisti – Monte Argentario (Photo by @ tuttomaremma.com)

Per non smentire la consuetudine, secondo la quale le strutture religiose come conventi e monasteri sono sempre collocati in luoghi di grande bellezza e suggestione, andremo stavolta sul Monte Argentario, in uno dei tratti più belli della costa maremmana. Un rilievo roccioso che anticamente era un’isola, collegata oggi da due sottili tomboli di sabbia al litorale, ospita a metà strada dalla vetta il Convento dei Padri Passionisti, fondato da San Paolo della Croce nel 1737. Il complesso comprende, oltre alla parte conventuale e alla chiesa, anche una foresteria. Al suo interno i monaci offrono ospitalità in camere di varie dimensioni, dalle più piccole singole alle più grandi, adatte anche ad intere famiglie. Immerso in un ambiente incantevole, il convento è particolarmente adatto per esperienze di spiritualità, incontri di preghiera e silenzio, assai lontani dalla movimentata vita mondana che si svolge più in basso, nei prestigiosi ed esclusivi centri balneari della zona. Anche le tariffe sono nettamente diverse da quelle degli hotel stellati: l’offerta è libera e orientativamente basata su un minimo di 25 Euro a persona, per il solo pernottamento.

 

Attraverso queste proposte vi abbiamo mostrato una Toscana diversa, meno frenetica e priva di orari e “marce forzate” come riportato sui programmi di visita, per andare a scoprire una dimensione lenta, dove si rallenta fino al punto di fermarsi.

Ci auguriamo che questa sosta ed il silenzio che la accompagna siano le chiavi d’accesso ad una nuova dimensione, fatta di pace e tranquillità interiore, dove riuscire a trovare finalmente, pregando o semplicemente pensando, dei momenti di autentica serenità.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi